Tu sei qui : Homepage > Area Sanitaria

Area Sanitaria
Ulss 20 Verona Regione Veneto

Via Circonvallazione. 1
37047 S.Bonifacio (VR)
Tel: 045 613 8688- Fax: 045 813 8677
Resp: Dott. Romano Colombari



Personale

Direttore: Dott. Romano Colombari
Dirigenti medici: Dr. Andrea Caneva, Dr.ssa Daniela Dalfior, Dr.ssa Maria Lunardi
Coordinatore Tecnico: Rita Magnaguagno
TLB di Istologia: Chiara Corso, Maria Bertilla Magnaguagno, Nicoletta Marchetto
TLB Cito-tecnici: Alberta Vignato, Daniela Giavarina, Donata Stefania Zanetti, Francesca Lovatin
Personale amministrativo: Ivana Pulliero, Loretta Antonell
Personale OTA: Andrea Dal Lago

Area di attività

L'Unità Operativa di Anatomia e Istologia Patologica e Citodiagnostica dell'ULSS20 di Verona è accreditata ed è convenzionata con la Sezione di Anatomia Patologica dell'Università degli Studi di Verona e fa parte del Dipartimento dei Servizi, con funzioni di servizio diagnostico.
L'attività diagnostica si esplica in quattro principali settori:
1. Istopatologia chirurgica e criostati;
2. Citopatologia clinica;
3. Citologia da screening;
4. Riscontri diagnostici.

Le attività diagnostiche comprendono

  • una fase di prelievo (input) che, in prevalenza eseguita da sanitari di reparti clinici, può essere eseguita anche da sanitari della unità operativa (agoaspirati di lesioni palpabili ed ecoguidati), oppure da personale infermieristico (screening del carcinoma del collo uterino);
  • una fase tecnica, in cui il materiale viene valutato e allestito in preparati per l'osservazione microscopica;
  • una fase cognitivo-analitica, in cui i reperti macro e microscopici vengono correlati con i dati clinici e tradotti in un risultato finale (output) rappresentato da un referto diagnostico scritto;
  • una fase documentale e di comunicazione, che permette il trasferimento del referto al richiedente e la razionale archiviazione dei dati prodotti e dei preparati allestiti.

    L'Unità Operativa collabora alla attività terapeutica nel settore oncologico definendo i criteri prognostici delle neoplasie (stadiazione, tipizzazione e valutazione della espressione dei markers tumorali).

    A supporto dell'attività diagnostica operano, come articolazioni tecniche interne:
  • il laboratorio di allestimento istologico;
  • il laboratorio di allestimento citologico;
  • il laboratorio di immunoistochimica;
  • il settorato anatomico.

    Per l'attività di prelievo, quando non direttamente effettuata dai Sanitari richiedenti, il personale medico e tecnico del Servizio, su richiesta programmata, è disponibile a recarsi presso i vari Reparti, Servizi ed Ambulatori per:
  • esecuzione di agoaspirati di organi e masse superficiali
  • attività di assistenza alla esecuzione di agoaspirati, agobiopsie, biopsie stereotassiche sotto controllo ecografico e radiografico

  • Utenza

    L'Unità Operativa effettua istituzionalmente o per convenzione le prestazioni previste dall'elenco delle prestazioni della disciplina di Anatomia e Istologia Patologica e Citopatologia diagnostica per il presidio ospedaliero di S. Bonifacio e le strutture sanitarie Cologna Veneta, Tregnago, Marzana, per gli Ambulatori, Distretti e Consultori dell'ULSS20 e per utenti pubblici o privati che, convenzionati o meno con il S.S.N., si rivolgono direttamente o indirettamente alla Unità Operativa per prestazioni previste nell'elenco.
    I campioni vengono accettati presso la Segreteria del Laboratorio Analisi dell’Ospedale di San Bonifacio se consegnati direttamente dai pazienti/utenti oppure vi vengono trasportati dal personale addetto ai trasporti interni dell'ULSS. I campioni possono essere consegnati anche presso i Distretti, i poliambulatori territoriali e gli Ospedali di Cologna V.ta, Marzana e Tregnago da dove, tramite il personale addetto ai trasporti interni dell'ULSS, verranno recapitati presso l'U. O. di Anatomia Patologica nell'Ospedale "G. Fracastoro" in San Bonifacio con le modalità indicate nel "Manuale di Istruzione per l'Acquisizione ed il Trasporto dei Prelievi Istologici e Citologici".

    Obiettivo

    "Obiettivo primario dell'Unità Operativa di Anatomia Patologica è fornire diagnosi accurate, complete, tempestive e clinicamente rilevanti, basate sull'osservazione di reperti morfologici e di preparati cito-istologici ed immunocitochimici allestiti secondo procedure tecniche ottimali. I dati complessivi di attività e le caratteristiche di accuratezza, completezza e tempestività sono monitorati costantemente con specifici indicatori."
    Obiettivi complementari
    Integrazione dei dati diagnostici derivanti dalle tecniche morfologiche tradizionali con dati derivanti da tecniche di biologia molecolare (PCR e ibridazione in situ) su neoplasie del colon e su biopsie del collo uterino.
    In considerazione delle varie competenze degli Specialisti in Anatomia Patologica, attività di consulenza rivolta ai Clinici per una migliore e più funzionale correlazione anatomo-clinica antecedente o successiva alla diagnosi cito-istologica.
    Partecipazione attiva ai programmi di medicina preventiva mediante gli screening del carcinoma del collo uterino, della mammella e colon-retto.
    Aggiornamento continuo in Anatomia Patogica, mediante l'organizzazione di Corsi e Convegni di respiro almeno Nazionale.
    Attività di consulenza medico-legale per l' autorità giudiziaria, ove richiesta.
    Visione
    L'Unità Operativa di Anatomia Patologica è tesa ad ottenere la piena soddisfazione del Cliente finale, rappresentato dall'Assistito o Paziente, e del Cliente intermedio, rappresentato dal Sanitario che richiede per l'Assistito o Paziente le prestazioni della Unità Operativa.
    La Direzione della Unità Operativa, in piena sintonia con gli obiettivi della Direzione Strategica dell'ULSS20, realizza tale obiettivo attraverso l'adozione delle tecnologie più aggiornate ed affidabili per efficienza ed efficacia, la migliore organizzazione procedurale interna ed il coinvolgimento di tutto il personale, favorendo la integrazione della attività diagnostica e clinica.
    La Direzione della Unità Operativa tende al raggiungimento della migliore sintonia tra tutti i collaboratori, non solo all'interno del Servizio, ma nell'intera struttura aziendale, ed al rispetto delle procedure operative, non trascurando, anzi favorendo, suggerimenti e proposte migliorative da parte di ciascun componente del Servizio, volti al miglioramento del sistema.
    Il Servizio di Anatomia Patologica dell'ULSS n° 20 di Verona si trova in San Bonifacio (Vr), nella sede dell'Ospedale "G. Fracastoro", in Via Circonvallazione n. 19.

    Struttura dell'Unità Operativa

    Il Servizio di Anatomia Patologica è ubicato nell’edificio principale al piano Terra, corpi C.F. e si compone di:
    • una stanza accettazione Interni.
    • un locale per l’esame macroscopico e intraoperatorio.
    • un locale per la processazione e la colorazione.
    • un laboratorio di istologia e di citologia.
    • un laboratorio per le tecniche speciali.
    • un locale segreteria – spedizioni referti.
    • un locale per segreteria di Dipartimento.
    • quattro studi medici.
    • uno studio per la lettura citologica.
    • un locale per la discussione dei casi al microscopio con videoproiezione.
    • locali accessori (servizi igienici, locale magazzino).
    La sala anatomica e suoi locali accessori sono ubicati all’interno dell’Ospedale, confinanti con la camera mortuaria.

    Orari e giorni di funzionamento del Servizio

    I campioni vengono accettati presso la Segreteria del Laboratorio-Analisi dell’Ospedale di San Bonifacio dall ore 8.00 alle ore 10.00 se consegnati direttamente dai pazienti/utenti.
    Dalle ore 10.00 alle ore 15.00 gli utenti possono rivolgersi alla Segreteria dell'U.O.C. di Anatomia Patologica.
    Il personale medico è a disposizione per colloqui agli aventi diritto, previo appuntamento telefonico con la segreteria dell'U.O.C.