Tu sei qui : Homepage > Comunicati

Comunicati Stampa
Ulss 20 Verona Regione Veneto

Informazione sul comunicato

Disuguaglianze in Salute e Screening Oncologici: dal Centro Controllo Malattie ai Piani della Prevenzione

Nella giornata di mercoledì 29 aprile, presso la Sala Convegni del Distretto 3 in via del Capitel 22, ha luogo il convegno  “Disuguaglianze in Salute e Screening Oncologici:dal Centro Controllo Malattie  ai Piani della Prevenzione”. Le condizioni socio economiche e culturali e il livello di istruzione incidono fortemente sulle azioni individuali e collettive che determinano la salute, con un rilevante e dimostrato peso nell’aspettativa di vita e in moltissime patologie. I determinanti sociali della salute condizionano anche le modalità di accesso a servizi preventivi di provata efficacia, come gli screening per i tumori della cervice uterina, della mammella e del colon retto. Evidenze nella letteratura scientifica, confermate da esperienze sul campo, mostrano che fasce di popolazione in condizioni di svantaggio sociale, con basso livello di istruzione, difficoltà economiche), e in particolare sottogruppi difficili da raggiungere tra cui immigrati, comunità Rom e Sinti, popolazione carceraria, presentano coperture più basse per gli screening oncologici e un minore accesso ad altre pratiche preventive efficaci. Partendo dai dati disponibili è stato quindi avviato grazie ad un finanziamento del Centro Controllo Malattie  2012 il Progetto “Individuazione delle disuguaglianze in salute e creazione di conseguenti modelli di azioni di sorveglianza e contrasto” nel corso del quale sono state implementate le strategie ritenute più efficaci nel raggiungere sottogruppi di popolazione difficili da coinvolgere, a partire dall’ambito dello screening citologico, ma con attenzione alle priorità di salute emergenti, agli strumenti legislativi e alla mediazione linguistica e culturale. Le attività hanno coinvolto la Regione Veneto, Emilia Romagna, Piemonte, Lazio e Marche, i Medici per La pace Onlus, l’Azalea Cooperativa Onlus. Il convegno ha l’obiettivo di divulgare i risultati del progetto e di allargare il confronto ad un gruppo più ampio di operatori coinvolti direttamente negli screening e nella mediazione linguistico culturale.  In particolare in concomitanza con la stesura dei Piani Regionali della Prevenzione l’incontro si propone come occasione per trasferire a livello operativo gli apprendimenti più significativi, per contribuire a realizzare l’impegno del Piano Nazionale della Prevenzione 2014-2018 ad estendere la “fruibilità per tutta la popolazione eleggibile di interventi efficaci”.

Fonte: Ufficio Stampa 27 Aprile 2015

Altri Comunicati

Per vedere tutti i comunicati dell'Ufficio Stampa dell'ULSS20 di Verona